30 maggio: Costi Disumani: presentazione del rapporto In evidenza

|

Costi disumani. La spesa pubblica per il “contrasto dell’immigrazione irregolare”

Roma, 30 maggio 2013 - ore 11:00
Palazzo Marini, via della Mercede 55

Partecipano: Loredana De Leo (ASGI), Filippo Miraglia (ARCI), Giulio Marcon (Deputato Sel), Grazia Naletto (Lunaria), Piero Soldini (CGIL)
Coordina Roberta Carlini (Giornalista, Redazione Sbilanciamoci.info)

Respingere, espellere, rimpatriare: è ciò che fanno i paesi europei nell’ambito di quelle che vengono definite in modo più raffinato “le politiche di contrasto dell’immigrazione irregolare”. Queste politiche hanno un costo sebbene in Italia siano in pochi a parlarne.
Dal 2005 al 2012 sono stati stanziati in Italia almeno un miliardo e seicento milioni di euro per finanziare le politiche di contrasto all’immigrazione irregolare: una spesa pubblica significativa, largamente inefficiente e, irrispettosa dei diritti umani fondamentali dei migranti.
Costi disumani propone una ricognizione dei costi delle politiche del rifiuto funzionali a garantire il controllo dei mari e delle frontiere, la detenzione dei migranti nei Centri di Identificazione ed Espulsione (CIE) e lo sviluppo della cooperazione con i paesi terzi finalizzata al contrasto dell’immigrazione irregolare.
I dati e le informazioni raccolti fanno luce su una materia che, per la sua delicatezza, richiederebbe sicuramente una maggiore trasparenza e una più attenta valutazione sia da parte degli attori istituzionali sia da parte dell’opinione pubblica, considerando i costi, elevatissimi, che l’attuale sistema di governo delle politiche migratorie comporta in termini di vite umane e di violazioni dei diritti umani fondamentali.

Per partecipare alla presentazione è necessario iscriversi entro il 28 maggio inviando una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Info: tel.06.8841880 - 349.0806967

Ultima modifica il Domenica, 09 Giugno 2013 18:59