L’Accoglienza Incanta

A Palazzo Braschi un evento per SpettAttori partecipanti

Il 9 maggio, dalle 15 alle 19, il cortile del Palazzo romano si trasforma in un’arena multicolore che mette in scena l’accoglienza.

Dal palco si esibiranno gruppi corali, orchestre, corpi di ballo e attori, alternandosi ai protagonisti di esperienze di accoglienza. Nel frattempo il cortile sarà popolato da piccoli laboratori interattivi di disegno, narrazione, gioco e presentazione di materiale in cui i visitatori potranno scegliere di diventare SpettAttori. Sperimentandosi nel canto o nella danza. Giocando con i loro figli. Inventando storie o costruendo marionette.

Saranno presenti Coro “Se sta voce”, Coro “5^ Aumentata”, Compagnia Danze, Coro Basilica di San Clemente, Coro “Romolo Balzani”, Coro “Concorde”, Casa editrice Sinnos, Flauto magico, Narrabit – Microracconti illustrati interattivi, Associazione Jeruce.

Accogliere significa allo stesso tempo riconoscere, accettare, apprezzare e scegliere di incontrare la diversità. Nell’ottica del rispetto, del contributo reciproco e della ricerca di una sintesi per l’armonia e la convivenza. Tutto ciò per recuperare e dare voce a una dimensione propria dell’essere persona che si manifesta nell’incontro, nello scambio, nell’interdipendenza, nella consapevolezza della diversità e della ricchezza che questa porta con sé.

L’Accoglienza Incanta è un’iniziativa dell’Associazione Incanta, patrocinata da Regione Lazio, Assessorato Scuola, Sport, Politiche giovanili e partecipazione, con l’interesse del Primo Municipio di Roma Capitale intorno alla quale l’Associazione invita tutti a continuare a lavorare e riflettere per far sì che diventi evento ricorrente e non episodico.

La giornata del 9 maggio si realizza dopo un percorso lungo 2 anni che ha visto il successo di 2 edizioni della Giornata Nazionale dell’Accoglienza. 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 13 Maggio 2015 20:23