23 maggio: Scuola e spazio pubblico interculturale - Biennale Spazio Pubblico 2015

| 13 Maggio 2015

23 maggio 2015 - ore 9.30 - 13.00
largo Giovanni Battista Marzi - Roma (c/o Dipartimento Architettura Roma TRE)

L’immigrazione ha cambiato la scuola. Sono più di 800.000 gli alunni e gli studenti di origine non italiana, la percentuale supera il 9% sul totale della popolazione scolastica, i Paesi di provenienza sono 190. Il cambiamento non è avvenuto solo nella composizione demografica ma anche nel modo di vivere lo spazio pubblico, nelle relazioni con le famiglie , nel diverso modo di intendere l’educazione, nella varietà delle lingue e delle religioni. Il cambiamento in direzione della multiculturalità può essere più difficile da gestire, più dirompente in un contesto di periferia? Un’elevata concentrazione di un gruppo sociale può provocare maggiori squilibri? E la scuola ad altissima presenza di alunni stranieri in un contesto di periferia urbana è necessariamente una scuola fragile, “a rischio”? O al contrario, proprio per questa sua complessità (difficoltà), può avvalersi di risorse e idee nuove ? Su queste domande si confronteranno dirigenti scolastici, insegnanti e genitori delle scuole di alcune periferie urbane a forte processo migratorio.

Programma

Coordina Vinicio Ongini, Ministero dell’istruzione 
con il supporto di Chiara Buongiovanni, Forum PA

Risultati Attesi: Dal confronto delle esperienze delle scuole e da una disamina delle difficoltà incontrate e delle risorse attivate si cercherà di definire un minimo comun denominatore che faccia emergere i possibili vantaggi e le occasioni di cambiamento che si possono ricavare dai contesti multiculturali urbani.
Il risultato atteso, in altre parole, è questo: come si può passare, concretamente, da una situazione difensiva , di svantaggio (genitori italiani che spostano i propri figli perché ci sono troppi stranieri…) ad una situazione di scuola “normale”, o più interessante, più attraente grazie alla sua multiculturalità?

La partecipazione all'evento è libera e gratuita. Si può effettuare la registrazione direttamente in loco. 
Per info: 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
06.6889901 
 

Maggiori informazioni su www.biennalespaziopubblico.it

Vota questo articolo
(0 Voti)
Letto 782 volte Ultima modifica il Lunedì, 14 Settembre 2015 20:27